Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Agenzia dogane dona 28 tonnellate pellet a vigili fuoco Torino

Agenzia dogane dona 28 tonnellate pellet a vigili fuoco Torino

Con nulla osta della procura sul biomateriale sequestrato

TORINO, 28 febbraio 2024, 12:52

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Agenzia delle dogane ha donato 28 tonnellate di pellet confiscato al vigili del fuoco di Torino, che potranno utilizzarlo conseguendo un risparmio di spesa per il riscaldamento dei distaccamenti permanenti e volontari presenti nei territori montani della provincia.
    L'accordo è stato ufficializzato con la firma della dirigente dell'ufficio delle dogane di Torino, Anna Maria Campanella, e del comandante dei vigili del fuoco del capoluogo piemontese, Vincenzo Bennardo. Ottenuto il nulla osta della procura di Torino, i funzionari del reparto antifrode dell'ufficio della dogane torinese hanno consegnato ai pompieri il biocombustibile solido stoccato in un deposito in un comune dell'hinterland torinese. Il combustibile ecologico era stato sequestrato a seguito di un'operazione dell'Agenzia delle dogane e dei monopoli (Adm) che aveva scoperto una partita di pellet di legno contraffatto pronto per essere messo in commercio. L'autorità giudiziaria competente, a chiusura del procedimento penale, aveva disposto la confisca del biocombustibile, passato quindi definitivamente nella disponibilità dello Stato. Le operazioni di movimentazione e di consegna del pellet sono state effettuate dopo la valutazione della qualità del combustibile e a seguito di specifiche analisi radiometriche sul prodotto, come previsto dalla normativa di riferimento.
    L'iniziativa, viene spiegato, s'inserisce nel più ampio contesto della ricerca di obbiettivi di sostenibilità e di promozione di modelli di consumo consapevoli anche per la pubblica amministrazione.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza