Percorso:ANSA > Nuova Europa > Energia > Ungheria unica a votare contro piano gas dell'Ue

Ungheria unica a votare contro piano gas dell'Ue

Orban, da Ue nuovo passo verso economia di guerra

26 luglio, 19:35
(ANSA) - BRUXELLES, 26 LUG - Il piano d'emergenza sul gas è stato approvato in Consiglio Affari Energia questa mattina con la sola opposizione dell'Ungheria. Lo riferiscono fonti diplomatiche. Per l'approvazione del pacchetto era richiesta la maggioranza qualificata. Il voto contrario di Budapest è stato quindi ininfluente.

L'opposizione politica dell'Ungheria al piano non è stata ancora formalizzata dato che, solo in un secondo tempo si avrà il via libera ufficiale al pacchetto sul quale il Consiglio Affari Energia ha trovato un'intesa. Tra i Paesi favorevoli all'approvazione ma critici su alcuni aspetti del piano c'è anche la Grecia, che in un 'non paper' ha sottolineato come "la proposta presenta due possibili punti deboli. In primo luogo, il piano si basa su decreti amministrativi e sulla moral suasion piuttosto che su incentivi al risparmio energetico (oltre, naturalmente, all'incentivo generato dai prezzi elevati)". "In secondo luogo, i risparmi sono diffusi e difficilmente quantificabili. quantificare: ad esempio, se un governo invita i cittadini ad abbassare i termostati durante l'inverno, si può davvero contare su questi risparmi? Pertanto, anche se gli Stati riuscissero a identificare risparmi collettivi di 45 miliardi di metri cubi (come previsto dal piano, ndr), l'impatto sul mercato potrebbe essere attenuato se nessuno credesse in questi potenziali risparmi. È assolutamente necessario consolidare i numeri della riduzione della domanda", spiega ancora il governo ellenico nella posizione scritta.

"Bruxelles ha fatto un altro passo verso l'economia di guerra.

Una cosa è certa: la riduzione dei costi delle utenze è destinata a durare". Così il premier ungherese, Viktor Orban, citato dal suo portavoce Zoltan Kovacs in un tweet, a commento del piano di emergenza sul gas approvato oggi dal Consiglio straordinario Energia con la sola opposizione di Budapest. In un secondo tweet Kovacs ha riferito di un colloquio telefonico tra Orban e il presidente serbo Alexandar Vucic. "Ungheria e Serbia si supporteranno reciprocamente nelle difficoltà che l'Europa incontrerà nel prossimo futuro", ha detto il premier ungherese.

(ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati