Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Danni da mareggiate, Regione Fvg anticipa ristori ai balneari

Danni da mareggiate, Regione Fvg anticipa ristori ai balneari

Callari: 'Subito fino al 50% per chi farà domanda di contributo'

TRIESTE, 24 febbraio 2024, 13:49

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"La Regione erogherà in via anticipata, fino a un massimo del 50%, i contributi a favore dei concessionari del demanio marittimo che presenteranno domanda a valere sul bando per il ristoro dei danni causati dalle mareggiate di novembre". Lo rende noto l'assessore regionale al Demanio, Sebastiano Callari, dopo il via libera da parte della giunta alla modifica di un provvedimento varato a fine gennaio con cui la Regione ha messo a disposizione 4,5 milioni per coprire fino all'80% i danni da maltempo subiti dai titolari di concessioni balneari in Friuli Venezia Giulia.
    "A seguito di un incontro con i destinatari del provvedimento - ha spiegato Callari - abbiamo deciso di procedere all'inserimento di una modifica del bando, inserendo un nuovo comma. Con esso si prevede che il beneficiario potrà richiedere, in via anticipata, il contributo nella misura massima del 50% dell'ammontare senza presentazione di garanzia fideiussoria se la somma a lui spettante rientra tra 5mila e 15 mila euro. Nel caso in cui invece la cifra superi tale limite, allora la Regione chiederà al beneficiario la presentazione di una garanzia fideiussoria da parte di una banca, assicurazione o da intermediari finanziari autorizzati. Nel caso in cui la domanda venga presentata da ente pubblico, il contributo potrà essere erogato in via anticipata senza presentazione di garanzie fideiussorie".
    "Originariamente - chiarisce l'assessore - a fine lavori, i beneficiari del contributo avrebbero dovuto presentare il rendiconto della spesa, a fronte del quale la Regione avrebbe emesso la cifra riconosciuta. Tuttavia abbiamo deciso di modificare il provvedimento per superare le difficoltà legate a possibili carenze di liquidità". "Ora - conclude - il bando è pronto per essere pubblicato nei prossimi giorni".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza