Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Calcio: Cioffi, abbiamo potenziale maggiore, pretendiamo di più

Calcio: Cioffi, abbiamo potenziale maggiore, pretendiamo di più

A Marassi bisognerà affrontare gara a testa alta; Pereyra è out

UDINE, 23 febbraio 2024, 16:26

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Pretendiamo di più, nonostante l'andamento dei risultati sia positivo, perché sappiamo di avere un potenziale più grande". Lo ha detto Gabriele Cioffi, in conferenza stampa, alla vigilia della trasferta dell'Udinese con il Genoa.
    "Sono convinto che faremo una grande partita - ha aggiunto - Ci sono due modi per approcciare l'avversario in più, che è Marassi: una è farsela nei pantaloni, l'altra è affrontare la gara a testa alta. Penso che il Genoa ci rispetterà tanto, perché abbiamo margini di crescita; ultimamente, nonostante i tanti finali da amaro in bocca, abbiamo reagito e trovato tanti punti di forza in cui possiamo crescere e questo ci spinge a scendere in allenamento con la rabbia e la voglia che ho visto".
    Circa l'infermeria, Kamara sarà convocato; "Pereyra lo recuperiamo per la Salernitana: lo vedo quinto, mezzala, seconda punta, punta, play e anche portiere. Vedo un giocatore che voglio sempre in campo, purtroppo non domani a Genova".
    Il tecnico dei friulani si è soffermato anche sulla definizione che sempre più spesso accompagna la sua squadra: "Può essere un po' limitante, ma va preso quanto di buono c'è nelle parole altrui. Essere fisici non vuol dire non giocare a calcio. Se andiamo a vedere la gara con il Sassuolo o con il Monza abbiamo giocato".
    Un passaggio anche sulle parole di Deulofeu, che teme di non poter più tornare in campo: "Sono molto vicino a Gerard e continuerò ad esserlo perché è una persona speciale, nella mia prima avventura da tecnico è stato un elemento trascinante.
    Campioni si era, campioni si resta, l'infortunio avrà dura ad avere la meglio, è un ragazzo intelligente e motivato, ne parleremo tra tre, quattro anni per un suo ritiro".
    Nessuna recriminazione, infine, sui tanti punti persi in passato: "Mi daranno fastidio i punti che non faremo da qui in avanti, ma credo siamo sulla strada giusta per farli".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza