Beghin(M5s), da Usa concorrenza sleale ad aziende Ue

'Giovedì a Washington a 85a riunione interparlamentare Ue-Usa'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 29 NOV - "L'Inflation reduction act di Joe Biden non solo rischia di alimentare una nuova crisi commerciale fra Unione europea e Stati Uniti, ma ancor peggio rischia di minare la competitività della nostra economia. Il piano da quasi 400 miliardi di dollari di sussidi per trasporti, energia rinnovabile e auto elettriche rappresenta una vera e propria concorrenza sleale verso le imprese europee che non potranno usufruire di pari condizioni rispetto a quelle americane". Così in una nota Tiziana Beghin, capodelegazione del Movimento 5 Stelle al Parlamento europeo.

"Giovedì parteciperò a Washington alla 85ma riunione interparlamentare Ue-Usa per il dialogo legislativo transatlantico e solleverò questo problema in difesa del sistema produttivo italiano ed europeo. Anche il presidente francese Macron è preoccupato per queste misure protezionistiche e sarà negli Stati Uniti per una visita di tre giorni. Giorgia Meloni invece ignora totalmente il tema e non l'ha neppure sfiorato durante l'ultimo incontro con Biden a Bali a margine del G20", prosegue Beghin.

"Le imprese europee pagano già il prezzo dell'energia fino a sette volte in più dei loro diretti competitori americani e asiatici, non è alzando il limite dei pagamenti elettronici che inverti la rotta e le sostieni. L'incapacità di Giorgia Meloni, certificata da una manovra di bilancio deludente e senza investimenti, è un danno per le nostre imprese e per la nostra Italia", conclude la nota. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: