Cirio è il nuovo capo della delegazione italiana

Musumeci, Cirio sarà il portatore delle nostre istanze a Bruxelles 

Redazione ANSA

ROMA - È Alberto Cirio, governatore della Regione Piemonte, il nuovo capo della delegazione italiana al Comitato delle Regioni a Bruxelles: lo rende noto la Conferenza delle Regioni.

"Onorato dalla responsabilità a cui sono stato chiamato. Il mio primo obiettivo - ha dichiarato Cirio - è quello di mettere questo importante mandato al servizio delle comunità territoriali del nostro Paese, contribuendo a rafforzare a Bruxelles la rete delle Regioni e degli enti locali italiani nella consapevolezza che occorra, oggi più che in passato, rilanciare il loro ruolo in Europa".

Il presidente della Conferenza delle Regioni e governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, ha ringraziato Roberto Ciambetti per il lavoro finora svolto al vertice della delegazione italiana del Comitato delle Regioni. "Al Presidente Cirio vanno i complimenti e gli auguri di buon lavoro della Conferenza delle Regioni - ha aggiunto - nella certezza che saprà mettere al servizio di questa istituzione europea le sue doti e la sua esperienza di accorto ed equilibrato amministratore".

E il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, ha aggiunto: "Le più vive congratulazioni e l'augurio di buon lavoro al collega Alberto Cirio, nuovo capo della delegazione italiana al Comitato delle Regioni a Bruxelles. Cirio, da presidente di Regione e forte della sua esperienza di eurodeputato, saprà certamente farsi portavoce delle tante istanze dei nostri territori che, spesso da tempo immemorabile, attendono risposte e certezze dall'Unione Europea".

"Nella riunione di ieri sera della delegazione italiana" al Comitato europeo delle Regioni "sono stato individuato come nuovo capo delegazione. Un aspetto che ritengo importante è che ciò è avvenuto all'unanimità. Questo vuol dire che quando veniamo a rappresentare l'Italia qui rappresentiamo il nostro Paese prima che il nostro partito. E questo è un messaggio fondamentale, che rappresenta il rispetto istituzionale delle istanze del nostro Paese, in particolare delle Regioni, delle Province, dei Comuni italiani", ha detto Cirio incontrando i cronisti al Parlamento europeo assieme al coordinatore nazionale di FI Antonio Tajani. "Sta partendo la nuova programmazione europea, i nuovi fondi che sono a favore delle Regioni italiane, che si inseriscono assieme al Pnnr. Sono un'opportunità fondamentale che devono vedere l'Italia e gli enti territoriali italiani protagonisti". "Il presidente del Piemonte come capo delegazione "rafforza anche una presenza italiana di esperienza, di competenza. Oltre ad avere l'esperienza di presidente di una delle grandi Regioni italiane Cirio vanta un lavoro al Parlamento europeo e ciò permetterà a tutti gli italiani di contare di più", ha sottolineato Tajani. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: