Fonti Ue, sul grano vogliamo misure concrete da Mosca

'Le parole hanno poca credibilità, la Russia è responsabile della crisi' 

Redazione ANSA

BRUXELLES - "Tutto ciò che proviene dal Cremlino oggi ha davvero poco credibilità, ogni annuncio non può essere ritenuto credibile a meno che non venga seguito da azioni concrete". Lo ha detto all'ANSA una fonte diplomatica europea, commentando le parole del vice ministro degli Esteri russo, Andrey Rudenko, secondo cui Mosca sarebbe pronta a fornire un corridoio umanitario per le navi che trasportano prodotti alimentari fuori dall'Ucraina. "Sono le azioni illegali della Russia ad aver creato questa crisi, sia energetica che alimentare", sottolinea.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: