Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

A Bologna in piazza per il cessate il fuoco a Gaza e Ucraina

A Bologna in piazza per il cessate il fuoco a Gaza e Ucraina

Anpi e Cgil in piazza Lucio Dalla, aderisce anche il Pd

BOLOGNA, 23 febbraio 2024, 20:43

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Tante bandiere della pace, del Pd, della Cgil e tanti striscioni che chiedono che le guerre si fermino. È così che appariva piazza Lucio Dalla nel corso della manifestazione indetta da Europe for Peace e dal Portico della Pace per il cessate il fuoco in Palestina e Ucraina a Bologna e in altre 120 piazze italiane. All'iniziativa, organizzata per il secondo anno di guerra a tra Mosca e Kiev, hanno aderito il Pd di Bologna, la Cgil Emilia-Romagna e tutte le Camere del lavoro regionali.
    "Cessate il fuoco è l'unica parola possibile. Cessate il fuoco in primo luogo a Gaza sapendo che da un minuto all'altro può avvenire l'assalto nella città di Rafah dove sono presenti più di un milione di palestinesi" che "si concluderebbe con un massacro di proporzioni incalcolabili", ha detto il presidente nazionale dell'Anpi, Gianfranco Pagliarulo dal palco. "Il cessate il fuoco - ha aggiunto - va chiesto pure a Putin, perché in Ucraina è in corso da due anni è in corso un massacro che poteva essere e fermato passando dalle armi alla politica" e chiedendo "a Biden e Putin di fermarsi. Stupisce che l'Unione europea non lo abbia mai fatto".
    "Chiediamo il cessate il fuoco in Ucraina, a Gaza e in tutti gli altri scenari di guerra perché il rischio che ormai sta diventando realtà è che la terza guerra mondiale a pezzettini si stia ricomponendo. Questo non può essere accettato", chiosa Salvatore Marra, responsabile esteri della Cgil, e portavoce della coalizione Europe for peace. Alla presidente del Consiglio Giorgia Meloni, Marra chiede "un forte impegno per il cessate il fuoco e, come presidente del G7, un'agenda di pace, fondata sul lavoro e sulle giustizia sociale".
    Forte è anche la presa di posizione dell'attore Alessandro Bergonzoni, che invita "alla sollevazione" contro tutte le guerre in corso. "Oggi è un anniversario della guerra in Ucraina - ha sottolineato - ma ogni attimo dovremo ricordare quello che accade. Dovremmo ricordare anche i tantissimi dissidenti uccisi per motivi politici che sono tantissimi, in Ucraina, in Russia e non solo".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza