Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Ettore Fico, a Parigi le opere di un decennio

Ettore Fico, a Parigi le opere di un decennio

Dipinti e disegni in mostra dal 16 ottobre all'11 novembre

PARIGI, 19 agosto 2023, 16:42

(di Ida Bini)

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

 'Ettore Fico. Opere scelte. Dipinti e disegni 1950-1960' è il titolo della mostra che la sede parigina della galleria Maurizio Nobile di Milano, ospita dal 16 ottobre all'11 novembre, in collaborazione con il Museo Ettore Fico di Torino. All'Hôtel Jean Bart/Claude Passart di Parigi saranno esposte le opere che l'artista realizzò dal 1950 al 1960, un periodo particolarmente fortunato della sua produzione, in cui le spesse superfici pastose della materia pittorica si aggrappano al supporto della tela, frammiste a sabbia, terra e vetro. Nei primi anni Sessanta Fico dipinse opere anche di grande formato, come se l'intimità delle piccole tavolette utilizzate prima non fosse più sufficiente a contenere le problematiche del momento. In quegli anni ricercò per la sua opera una collocazione stilistica restando in bilico tra astrazione e figurazione, come dimostra il dipinto 'Natura morta con limone', del 1962, in cui introdusse un evidente omaggio a Braque, citando in parte le poetiche del maestro del Cubismo. I disegni e i dipinti in mostra a Parigi rappresentano la poetica dell'artista: intimista, personale e autoriflessiva, costruita sulla quotidianità e sulla semplicità e che conferma gli stili e le estetiche dei grandi maestri del Novecento, da De Pisis a Morandi, da Braque a Scipione, di cui Fico fu contemporaneo.
    Eppure la sua visione andò oltre, essendo libera dall'appartenenza a movimenti e a gruppi; la sua solitudine, inoltre, gli permise di scivolare tra le diverse correnti senza farsi fermare e intrappolare. Nei dipinti e nei disegni della mostra parigina i soggetti degli arbusti disseccati sono dolcemente adagiati su ripiani che si fanno volumi tondi e che ridisegnano più dolcemente lo spazio in cui abitano; le lampade, le tazze, le brocche e i frutti come le case di periferia o le baracche della gente del circo diventano macchie luminose, che definiscono le forme delle cose e animano i paesaggi con colori purissimi dalle tonalità digradanti. La mostra, che avvia la collaborazione tra il MEF e la galleria Maurizio Nobile, è la prima di una serie di appuntamenti dedicati alla figura e all'opera dell'artista che ha toccato trasversalmente il gusto e le correnti del secolo scorso con una pittura fresca, vibrante e attuale.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza