Cibus al via a Parma con oltre 3mila espositori

Si parte con convegno con Patuanelli su responsabilità settore

Redazione ANSA BOLOGNA

Le aziende italiane del settore alimentare tornano a Parma. Al via la 21/ma edizione di Cibus - il salone internazionale dell'alimentazione organizzato da Fiere di Parma e da Federalimentare - dove fino al 6 maggio esporranno i propri prodotti oltre 3mila aziende italiane.

Inoltre, si sono già registrati oltre 50mila operatori della distribuzione e della ristorazione e sono 2mila gli acquirenti stranieri, provenienti soprattutto da Stati Uniti d'America, Europa, Medio Oriente, Sud America.

A inaugurare la manifestazione sarà il ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali, Stefano Patuanelli - alle 10.30 nella sala plenaria del padiglione 1 - per il convegno sulla responsabilità economica e sociale insieme con il sottosegretario di Stato al ministero degli Affari esteri e della cooperazione internazionale, Manlio Di Stefano, e al presidente di Federalimentare, Ivano Vacondio.

Tra le novità dell'edizione 2022 circa mille prodotti che le aziende stanno immettendo nei mercati. Secondo gli organizzatori, i trend di quest'anno sono incentrati sulla salute e il benessere, il gusto e le nuove combinazioni di ingredienti, sulla territorialità e sui packaging sostenibili. I prodotti più innovativi - dal prosciutto di Parma da suini nutriti con semi oleosi ricchi di Omega 3 ai filetti di alici con il 25% di sale in meno - saranno esposti nell'area 'Cibus innovation corner'. Durante la fiera sono previsti due dibattiti sulle buone pratiche dell'industria e della distribuzione e sulle sfide del settore di fronte alle tensioni geopolitiche e alla transizione ecologica

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie