Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Apple risolve problema degli iPhone 15 che si surriscaldano

Apple risolve problema degli iPhone 15 che si surriscaldano

Aggiornamento software elimina l'eccessiva emissione di calore

MILANO, 05 ottobre 2023, 13:34

Redazione ANSA

ANSACheck

© ANSA/EPA

© ANSA/EPA
© ANSA/EPA

A qualche giorno dalla disponibilità sul mercato degli iPhone 15, erano emerse online le prime impressioni degli utenti, evidenziando un problema: i modelli top di gamma, iPhone 15 Pro e 15 Pro Max, potevano emettere un calore eccessivo in corrispondenza del processore sul retro. La stessa Apple aveva preso nota della problematica, che adesso risolve con l'aggiornamento di iOs 17.0.3. La società afferma che iOs 17.0.3 "fornisce importanti correzioni di bug, aggiornamenti di sicurezza e risolve un problema che poteva far sì che l'iPhone si surriscaldasse più del previsto". In concomitanza con l'aggiornemento per gli iPhone, Apple ha rilasciato anche un nuovo aggiornamento per iPad.

La Mela aveva attribuito, almeno parzialmente, il problema dell'emissione di calore ad un bug del sistema operativo che, insieme alle richieste energetiche di alcune app in esecuzione costante, finiva con alzare troppo la temperatura del telefono.

Non a caso, il colosso tecnologico ha collaborato con gli sviluppatori di tali app, tra cui Uber, Instagram e il videogame Asphalt 9, per porre un freno alla questione. Gli iPhone 15 Pro e Pro Max dovrebbero aggiornarsi in autonomia ma se così non fosse si può controllare la presenza dell'aggiornamento andando su Impostazioni, Generali, Informazioni, Aggiornamento software.

Nei giorni scorsi, l'analista Ming-Chi Kuo aveva affermato che il surriscaldamento era probabilmente causato da "criticità nella progettazione del sistema termico" degli iPhone, prevedendo un abbassamento delle prestazioni da parte di Apple. Dal canto suo, l'azienda ha ribadito che la questione è puramente legata al software, escludendo qualsiasi altra motivazione.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza