Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Lanciata la Soyuz d'emergenza, senza equipaggio

Dovrà riportare a Terra due russi e un americano, a settembre

Redazione ANSA ROMA

E' stata lanciata come previsto all'1.24 ora italiana del 24 febbraio dalla base russa di Baikonur, in Kazakhstan, la navetta Soyuz M-23, diretta alla Stazione spaziale internazionale con un carico di generi di prima necessità e materiali scientifici, destinata a riportare sulla Terra l'attuale comandante Sergey Prokopyev, il russo Dmitry Petelin e l'americano Francisco Rubio.
    La M-23 sostituirà la M-22, danneggiata da un micrometeorite.
    Tornare con quella navetta non è più possibile per ragioni di sicurezza e per questo sarà sostituita da quella appena decollata. La navetta non ha astronauti a bordo, ma un carico di 429 chilogrammi di rifornimenti e materiali scientifici.
    Inizialmente previsto il 20 febbraio, il lancio è slittato a causa di un problema al sistema di controllo termico rilevato l'11 febbraio a un altro veicolo russo, il cargo Progress. Un episodio che ha imposto ulteriori controlli alla Soyuz M-23.
    L'aggancio della navetta russa è previsto all' 1,15 del 27 febbraio. 
 

  

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA