Luna, tempesta Nicole costringe al rinvio del lancio Artemis

Spostato al 16 novembre, razzo Sls messo in sicurezza

Redazione ANSA
La tempesta tropicale Nicole, che secondo le previsioni si trasformerà in uragano entro la giornata di oggi, costringe ad un nuovo rinvio del lancio della missione Artemis della Nasa: la data prevista è ora posticipata di due giorni al 16 novembre. Il razzo Sls resterà comunque in posizione sulla piattaforma di lancio 39B del Kennedy Space Center, essendo in grado di sopportare vento e pioggia molto forti: i portelli del veicolo sono stati sigillati per prevenire l’ingresso dell’acqua e tutti i componenti più importanti sono stati messi in sicurezza, in previsione dell’arrivo della tempesta.
“Lo spostamento della data di lancio consentirà a tutti i dipendenti di occuparsi delle esigenze delle proprie famiglie”, afferma la Nasa in una dichiarazione rilasciata ieri, “e fornirà il tempo logistico necessario per effettuare i controlli dopo il passaggio della tempesta e tornare operativi”. Se il razzo Sls (Space Launch System) uscirà indenne dall’uragano, la finestra di lancio di due ore prevista per mercoledì 16 si aprirà alle 07,04 ora italiana.
In caso di problemi, è già stata individuata un’altra opportunità nella giornata del 19 novembre e l’attuale periodo in cui sarà possibile lanciare la prima missione di Artemis durerà fino al 27 novembre. Il periodo di lancio è determinato da molteplici fattori, tra cui la posizione della Luna nella sua orbita attorno alla Terra e le limitazioni alla traiettoria della missione per garantire che la capsula Orion, che entrerà in orbita attorno alla Luna per una serie di controlli prima delle prossime missioni con equipaggio, si schianti nell'Oceano Pacifico alla luce del giorno alla fine della missione. Se la partenza avverrà il 16 novembre come previsto, Orion tornerà sulla Terra l’11 dicembre.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA