ANSAcom
ANSAcom

Storie amore, accettazione e paura in prima serie tv su Hiv

Dal 4 maggio in chiaro su Discovery+ ‘Stigma invisibile’

Roma ANSAcom
Una serie TV dedicata all’HIV che in 5 episodi intreccia storie autentiche di persone che ogni giorno non solo convivono con il virus ma anche con uno stigma, che spesso è più ingombrante e di difficile gestione del virus stesso. È ‘Stigma invisibile’, un progetto è nato grazie alla collaborazione tra Discovery e Gilead con un comune obiettivo: sensibilizzare sul tema dell'HIV con una modalità nuova e più vicina al grande pubblico. La docu-serie, di cui Michela Chimenti è ideatrice e autrice, realizzata dalla casa di produzione milanese Story Farm con la regia di Alessandro Carlozzo, è stata lanciata con un documentario lo scorso 1° Dicembre dedicato al World AIDS Day e, dal 4 maggio 2022 è visibile gratuitamente sul canaleDiscovery +.
I cinque episodi sono costruiti sulle storie dei protagonisti che emozionano perché autentiche e raccontate senza filtri: storie di accettazione, di rivincita, di grande amore e di paura, a cui si affiancano le voci degli esperti che danno alla serie un quadro più approfondito della patologia.
Quanto può essere difficile confessare di avere l’HIV? Perché alcuni fanno fatica a mostrarsi? Chi scopre di avere l’HIV deve chiudere con l’amore e il desiderio di una famiglia? E poi, cosa vuol dire vivere con l’Hiv? Una madre con HIV può dare alla luce un figlio sieronegativo? Un minorenne può fare il test senza il consenso dei genitori? Queste tematiche, in Stigma invisibile, vengono affrontate dai reali protagonisti, in maniera diretta, nuova, senza autocommiserazione. Sono storie di accettazione, di rivincita, di grande amore e di paura.
La serie ricorda che la corretta informazione è l’arma più potente che abbiamo.

In collaborazione con:
Gilead

Archiviato in


Modifica consenso Cookie