Messa, sfruttare digitale ma nulla sostituisce presenza

Con formazione virtuale c'è stato impoverimento conoscenze

Redazione ANSA DUBAI

(ANSA) - DUBAI, 24 GEN - "Sebbene la connettività e gli strumenti digitali siano stati molto importanti per garantire la continuità delle attività formative, ci sono comunque conseguenze negative sul fronte sociale e psicologico", e "credo si stia assistendo a un impoverimento delle conoscenze e delle capacità relazionali di studenti e professori a causa della distanza sociale e dell'uso prolungato del digitale in sostituzione delle attività didattiche in presenza. Dobbiamo guardare al futuro in modo innovativo, cercando di trovare soluzioni creative senza perdere l'insegnamento del passato". Lo ha dichiarato la ministra dell'Università e della Ricerca, Maria Cristina Messa, intervenendo all'evento "International UNESCO Chairs Forum on the Futures of Higher Education", organizzato da Unesco e il Padiglione Italia di Expo Dubai 2020 in occasione della Giornata Internazionale dell'Educazione. "Dobbiamo salvare gli effetti positivi della transizione digitale, tenendo presente che nulla può sostituire il contatto, la presenza che giocano un ruolo così importante nei processi educativi, soprattutto per le giovani generazioni".
    "La pandemia da COVID-19 ha accelerato tutti i processi digitali, portando a usare quotidianamente l'e-teaching e l'e-learning, così come il telelavoro e la telemedicina sperimentale, cambiamenti che non sono temporanei ma che influenzeranno significativamente il nostro futuro", ha detto la ministra. "Abbiamo bisogno di una conoscenza più interdisciplinare, di superare i confini tra le varie discipline, per affrontare e risolvere o mitigare le attuali sfide globali", ha evidenziato. "Non possiamo poi dimenticare le aree meno sviluppate del mondo: il rischio di aumentare ulteriormente il divario tra il nord e il sud del mondo anche a causa del divario digitale e infrastrutturale è una minaccia seria, da considerare attentamente nelle politiche internazionali". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA