Agricoltura: Fucecchio diventa 'Città dello zafferano'

Associazione raggruppa 20 produttori, coltura da incentivare

Redazione ANSA FUCECCHIO (FIRENZE)
(ANSA) - FUCECCHIO (FIRENZE), 06 FEB - Fucecchio diventa 'città dello zafferano' e entra a far parte dell'associazione nazionale che raggruppa le località e i produttori dell'oro giallo.

La zima di Firenze, così nel capoluogo toscano chiamavano anticamente la preziosa spezia coltivata sulle colline attorno alla città. E uno dei luoghi dove si coltiva lo zafferano delle colline fiorentine, come l'omonima associazione che raggruppa circa 20 produttori, sono i pendii delle Cerbaie, sopra il Padule di Fucecchio e a pochi passi dalla frazione di Massarella. Proprio per questo motivo Fucecchio è entrata ufficialmente a far parte di Zafferano italiano, l'associazione nazionale che raggruppa e promuove le città dello Zafferano.

Questa mattina in Comune, una delle associate del territorio, Alessandra Arrigoni, ha consegnato al sindaco Alessio Spinelli e all'assessore allo Sviluppo economico Valentina Russoniello, i cartelli da apporre lungo le strade che evidenziano come Fucecchio faccia parte delle città del circuito dedicato a questa spezia. "Fucecchio - spiega il sindaco - è all'inizio di un percorso che in alcune realtà ha portato ad uno sviluppo delle coltivazioni e alla nascita di feste dedicate che attraggono anche migliaia di visitatori. L'obiettivo di questa adesione è quello di incentivare i coltivatori locali a diffondere questo tipo di produzione che sulle nostre colline ha dato finora risultati sorprendenti in termini di qualità".

"L'auspicio - aggiunge Arrigoni - è quello di riuscire a creare bandi che portino le aziende agricole a investire su questa produzione che non richiede esborsi economici enormi e che può essere affiancata facilmente ad altre colture" (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie