Clima: Mattarella, sforzo perchè guerra non ci riporti indietro

Bene transizione digitale ma legge garantisca centralità persona

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 05 MAG - "La sensibilità della vostra generazione è fortunatamente molto alta sul tema della transizione ecologica e del clima. Bisogna procedere velocemente perchè gli adulti lascino un mondo impoverito o meno vivibile.

Le due transizioni, quella ecologica e digitale, sono fondamentali. Questa sciagurata invasione ha distratto da questo obiettivo primario, non solo per la devastazione ma anche perchè la crisi energetica ha portato rincari e si riapre sul ritorno al carbone. Serve uno sforzo in più per evitare che la guerra ci faccia tornare indietro". Così il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella rispondendo agli studenti delle scuole ambasciatrici del Parlamento Europeo. "L' Italia è molto impegnata, ma serve intensificare lo sviluppo delle fonti alternative: lo ha fatto il Portogallo.

Dobbiamo fare molto di più e il Pnrr va in quella direzione, ora bisogna attuarlo in modo rapido. Il digitale ha catturato tutti, anche un anziano come me. ma bisogna garantire che ci sia la persona al centro degli strumenti, le forme di intelligenza artificiale sono affascinanti ma non sia l'algoritrmo a scelgere il da farsi ma le persone: non ci sia capovolgimento di ruoli.

C'è un vuoto normativo, servono regole che garantiscano sempre che ci sia al centro la persona umana". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA