Campania
  1. ANSA.it
  2. Campania
  3. Terra e Gusto
  4. Olimpiadi della Vera Pizza Napoletana: Italia domina

Olimpiadi della Vera Pizza Napoletana: Italia domina

Seguita da Turchia e Polonia.Performance di Malesia e Brasile

(ANSA) - NAPOLI, 07 LUG - Tanta Italia, ma anche Turchia e Polonia sul podio finale del medagliere delle Olimpiadi della Vera Pizza Napoletana che si sono chiuse a Napoli nella sede dell'Associazione Verace Pizza Napoletana (AVPN). La squadra azzurra si aggiudica quindi il Trofeo delle Nazioni Lello Surace piazzandosi al primo posto nelle categorie Calzone Napoletano, Pizza Fritta, Mastunicola e Vera Pizza Napoletana. Sorpresa nella categoria Per Gourmet, dove la Turchia, conquistando l'oro, si assicura anche il secondo gradino nella classifica generale, lasciando alla Polonia il terzo posto. Inte Crescono realtà come Malesia e Brasile. Si conferma la bontà della scuola polacca, che si aggiudica il bronzo olimpico nella classifica a squadre.
    "L'Italia conferma la sua leadership - commenta il presidente di AVPN, Antonio Pace - ma è stato bello in queste giornate confrontarsi con la crescita di livello dell'arte della pizza nei vari Paesi partecipanti. Sono molte le delegazioni che hanno proposto pizze dallo standard elevatissimo. Piace sottolineare che in molti casi si tratta di realtà, prima fra tutte la Polonia, dove AVPN da anni promuove e divulga la passione per la Vera Pizza Napoletana". Interessante anche la lista dei premi speciali: ad aggiudicarsi il premio Alfredo Fico Jr., conferito al più giovane degli iscritti è stato Diego Santucci, diciassettenne di Napoli. Il trofeo per il concorrente con il maggiore chilometraggio ha registrato la vittoria di Gonzalo Garay Varo, che con il suo viaggio da Rancagua, in Cile, ha totalizzato la bellezza di 12038 chilometri per raggiungere la sede AVPN di Capodimonte; mentre quello alla prima donna classificata è andato a Federica Mignacca che, ex aequo con Salvatore Santucci, si aggiudica anche l'ambito premio di miglior Fornaio. I risultati sono stati svelati nel corso della festa spettacolo di chiusura dei Giochi, Pizza con le Stelle.
    Serata condotta da Veronica Maya e che ha visto, tra l'altro, un challenge tra sei squadre in rappresentanza dei golden sponsor delle Olimpiadi della Vera Pizza Napoletana: Squadra Denti: Pizzaiolo Marco Leone (Papè Satan, Santa Teresa di Gallura - Brand Ambassador Sardegna), Chef Andrea Medici (Osteria in Scandiano, Reggio Emilia) Squadra Latteria Sorrentina: Pizzaiolo Corrado Scaglione (Enosteria Lipen Triuggio MB), Chef Luigi Baiano (Celestina Pasticceria, Pollena Trocchia Napoli) Squadra Casillo: Pizzaiolo Antonio Aniello (Tenuta Paino, Paino CE - Istruttore AVPN) Chef Carlo Di Cristo (Specialist Molino Casillo) Squadra Caputo: Pizzaiolo Gaetano Genovesi (Pizzeria Gaetano Genovesi, Napoli - Affiliato Fondatore AVPN), Chef Ivan De Benedictis (Ciro Al Borgo Marinaro, Napoli) Squadra Ooni: Cristina Bruno, Giuliano Bronzi e Vincenzo Viscusi (Influencer, Brand Ambassador Ooni) Squadra Bongiovanni: Pizzaioli Salvatore e Cristiano De Rinaldi (Casa De Rinaldi - Istruttori AVPN), Martino Beria (Chef Vegano, Padova).
    "Una bellissima festa - conclude il presidente Pace - che giunge a coronamento di una manifestazione che ha il merito di porre la pizza al centro di un palcoscenico internazionale. Il tutto arricchito dal disvelamento dell'Opera celebrativa della Pizza Napoletana e dell'Arte del Pizzaiuolo Napoletano, realizzata dal maestro Lello Surace, il primo monumento al mondo dedicato ad un piatto tipico, che certamente diventerà un'attrazione per i turisti in transito nella nostra città. Le attività di AVPN proseguono nel solco della nostra mission che prevede sempre più la promozione e la divulgazione della Verace Pizza Napoletana in tutti i continenti". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere


        Modifica consenso Cookie