Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Corte dei Conti, segnalati dieci milioni di danni erariali

Corte dei Conti, segnalati dieci milioni di danni erariali

Raeli, più che di criticità parlerei di illegittimità in sanità

POTENZA, 27 febbraio 2024, 12:04

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Più che di criticità, io parlerei di illegittimità nella sanità": lo ha detto stamani, a Potenza, il procuratore regionale della Corte dei conti, Vittorio Raeli, a margine dell'inaugurazione dell'anno giudiziario della magistratura contabile. "Ce ne sono molte - ha aggiunto - ed in un settore nevralgico per la vita della comunità lucana, per questo da anni poniamo molta attenzione alla sanità anche in occasione del giudizio di parifica del rendiconto della Regione".
    In particolare, Raeli ha ricordato "la citazione, per oltre 1,5 milioni di euro, relativa alla gestione del servizio bar e mensa dell'ospedale San Carlo di Potenza e quella sulle ripetute proroghe alla gestione del centro unico prenotazione regionale".
    In totale, in virtù anche del raddoppio del numero delle citazioni, passate dalle otto del 2022 alle 16 del 2023, i danni erariali segnalati per l'ultimo anno ammontano a oltre dieci milioni di euro, a fronte dei 4,1 del 2022 e dei 3,5 del 2021.
    Spiegando che "la procura è riuscita ad aumentare, se non a raddoppiare i dati dell'attività, tra istruttorie e citazioni in giudizio, perché finalmente abbiamo un organico al completo", Raeli ha evidenziato come "nel 2023 sono state aperte 855 istruttorie, rispetto alle 720 del 2022 e alle 420 del 2021".
    Sono aumentate le segnalazioni della stampa, delle amministrazioni pubbliche e "crescono anche quelle dell'autorità giudiziaria, con 379 rispetto ai 277 del 2022 e alle 33 del 2021". E' in calo, infine, il numero delle archiviazioni, passate a 581 rispetto alle 607 del 2022.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza