Idrogeno: a Enea 52 milioni per il progetto Ipcei

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 25 LUG - "La partecipazione dell'Enea e degli altri partner italiani al progetto Ipcei Hy2Tech consentirà al nostro Paese di sfruttare le considerevoli opportunità derivanti dall'utilizzo dell'idrogeno nei diversi settori applicativi, quali industria, trasporti, civile e residenziale, quest'ultimo in blending con gas naturale". È quanto afferma il presidente dell'Enea Gilberto Dialuce in merito all'approvazione da parte della Commissione Ue del primo progetto Ipcei sull'idrogeno, che prevede un finanziamento di oltre 1 miliardo di euro all'Italia per attività di ricerca e innovazione (R&I), di cui 52 milioni all'Enea.
    Il progetto ENEA durerà 5 anni e si pone l'obiettivo di contribuire a colmare il gap tra lo sviluppo e la validazione di tecnologie innovative a scala di laboratorio e il livello di impianto pilota, supportando l'industria nella fase di prima industrializzazione. ENEA opererà nel contesto del progetto Hy2Tech con attività di ricerca, innovazione, dimostrazione per favorire lo sviluppo e la riduzione dei costi dei processi produttivi e delle tecnologie stesse attraverso la realizzazione di pilot lines, infrastrutture e laboratori avanzati e con un elevato livello di automazione.
    "Nel Centro Ricerche ENEA della Casaccia (Roma), dove è in costruzione una hydrogen valley dimostrativa, saranno realizzate 4 pilot lines: sviluppo di componenti e sistemi per produzione, trasporto e distribuzione dell'idrogeno; celle a combustibile; power train a fuel cell; integrazione in diverse applicazioni della mobilità. Le pilot lines si pongono come un anello di congiunzione tra ricerca e industria per dare impulso al trasferimento tecnologico e all'industrializzazione di prototipi di laboratorio", sottolinea Giorgio Graditi, Direttore del Dipartimento ENEA di Tecnologie energetiche e fonti rinnovabili.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA