Monopattini: Assosharing, nessuna emergenza, incidenti rari

"A Roma utilizzo come nelle capitali europee"

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 20 GIU - In Italia non c'è nessuna emergenza monopattini, gli incidenti sono rarissimi. E a Roma l'uso dei monopattini è come nelle altre capitali europee. Lo afferma, in una nota, Assosharing, l'associazione di categoria che riunisce le società del comparto della mobilità condivisa.
    "Alcuni servizi comparsi in questi giorni sui media internazionali (la Cnn, n.d.r.) riguardo il tema dei monopattini, sono basati su informazioni e ricostruzioni parziali - scrive Assosharing -. L'utilizzo dei mezzi a Roma è in linea con le altre capitali europee. Non si può utilizzare come metodo il numero di mezzi in un particolare istante (solo il 2% dei mezzi viene utilizzato. Bisogna, invece, considerare il numero di mezzi utilizzati ogni giorno, contrapposto a quelli fermi".
    Sul fronte degli incidenti, da uno studio dell''Osservatorio Sharing Mobility presso il Ministero dell'Ambiente emerge come si verifichino 44 incidenti ogni 10mila monopattini in sharing, pari allo 0,004%. Numeri che indicano come in Italia non esista alcuna emergenza. Bisogna ricordare come la quasi totalità degli incidenti gravi abbia coinvolto i monopattini privati e non quelli della sharing mobility. In Italia la regolamentazione per la sharing mobility è arrivata circa 2 anni e mezzo dopo altri stati come la Francia. Ora, a seguito della nuova legge che ha terminato la sperimentazione, tutte le principali città stanno passando alla fase 2, caratterizzata da bandi selettivi come era avvenuto due anni fa in Francia".
    Assosharing sottolinea "la necessità di incrementare a Roma i parcheggi dedicati ai monopattini e di attivare nuove piste ciclabili, adeguandosi ai numeri e agli standard delle principali capitali europee. Nel complesso occorre analizzare cosa accade appunto all'estero: a Londra ci sono 3 operatori da 6600 monopattini e a Parigi 3 operatori da 5000 mezzi". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA