Webuild: colloca primo prestito sostenibile da 400 milioni

Domanda supera di due volte l'offerta, cedola annua 3,875%

Redazione ANSA MILANO

(ANSA) - MILANO, 19 GEN - Webuild ha collocato con successo il suo primo prestito obbligazionario sostenibile per un importo di 400 milioni di euro, con una domanda di 900 milioni, pari ad oltre 2,2 volte l'offerta. Lo si legge in una nota in cui viene indicato che le nuove obbligazioni scadono nel luglio del 2026 e pagano una cedola annua del 3,875%, con emissione dei titoli il prossimo 28 gennaio.
    Il nuovo prestito è legato al raggiungimento dell'obiettivo di riduzione del 50% delle emissioni di Co2 (Scope 1 & 2) entro il 2025, contribuendo all'avanzamento degli obiettivi di sviluppo sostenibile (Sdg) fissati dalle Nazioni Unite e coerentemente con il programma di finanza sostenibile (Sustainability Linked Financing Framework) di Webuild.
    L'operazione contribuisce ad ottimizzare il profilo del debito del Gruppo, estendendo la durata media a 3,7 anni, con oltre il 90% delle scadenze a partire dal 2024 e incrementando la componente a tasso fisso a oltre l'85%.
    Per l'emissione Webuild si è rivolta a BofA Securities Europe, Goldman Sachs, dalla divisione Imi di Intesa Sanpaolo, Natixis e UniCredit Bank, affiancate da Banca Akros (Gruppo Banco Bpm), Bbva e Bnp Paribas. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA