/ricerca/ansait/search.shtml?tag=
Mostra meno

Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Nuova aggressione a personale dell'ospedale a Pescara

Nuova aggressione a personale dell'ospedale a Pescara

Responsabile cartelle cliniche aggredito da sconosciuto

PESCARA, 26 marzo 2023, 12:31

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Ennesimo episodio di violenza nei confronti del personale dell'ospedale civile 'Spirito Santo' di Pescara: venerdì scorso intorno alle 13 il responsabile dell'ufficio cartelle cliniche, nonché consigliere comunale di Fratelli d'Italia di Pescara Mauro Renzetti, è stato aggredito da un esagitato che si è presentato nei locali siti al pian terreno del nuovo ospedale all'ingresso visitatori e improvvisamente lo ha affrontato in maniera violenta, provocandogli un trauma contusivo a un dito della mano sinistra.
    Il consigliere Renzetti visibilmente scosso si è poi recato presso l'adiacente pronto soccorso dove i sanitari lo hanno medicato giudicandolo guaribile con una prognosi di 7 giorni.
    Quando sul luogo dell'aggressione è intervenuto il personale della vigilanza interna dell'ospedale oltre agli agenti di una volante della Polizia di Stato, l'aggressore era già scappato via.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza